Ghiaccio e salute: mai sottovalutare il ghiaccio

By gennaio 9, 2020

Il ghiaccio è un alimento a tutti gli effetti e, in quanto tale, non va sottovalutato. Se questo non è certificato e di qualità, si rischia infatti di incorrere in problematiche legate alla salute. Sì, perché deve essere prodotto e manipolato, rispettando determinate regole.

Vi sarà capitato di sentire ai telegiornali casi di infezioni alimentari provocate dal ghiaccio, sia in Italia, che all’estero. Non è un caso che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifichi il ghiaccio tra le cinque fonti principali di problemi legati alla salute umana. Questo può dipendere sia dal tipo di acqua che viene utilizzata per produrre il ghiaccio, che non sempre è potabile – vedi nei paesi dell’Equatore – sia dai processi con cui il ghiaccio viene prodotto, ed è più il caso dei paesi occidentali, dove non vi sono grossi problemi di potabilità dell’acqua.

Per questo, il ghiaccio non va sottovalutato e, nel caso in cui il suo utilizzo sia destinato a essere ingerito (vedi il ghiaccio nei cocktail, negli smoothie o nei drink), andrebbe sempre acquistato quello alimentare di qualità e in linea con tutti gli standard di produzione, reperibile nei banchi del surgelato nei retail. Il nostro ghiaccio Ice Cube ha proprio queste caratteristiche: segue tutti gli standard, rispettando le norme igienico-sanitario per la produzione di alimenti e scongiurando, così, la presenza di microrganismi patogeni. Tutto il processo produttivo e i principali macchinari sono collegati ad un’unica stazione di controllo che ne comanda l’attività, verifica l’efficienza dei singoli componenti e segnala eventuali deviazioni dai valori standard.

ghiaccio e salute

Avete capito l’importanza della scelta del ghiaccio per la salute? Speriamo di sì!

Alla prossima!