Intervista a Valeria Pieri

By ottobre 24, 2018

Il suo nome è Valeria Pieri, è di Arezzo ed è una delle Barlady più brave d’Italia. Leggete la nostra intervista.

D: Cosa ti piace di più del tuo lavoro da bartender?

R: Il nostro lavoro lo adoro perché è dinamico. In ogni posto dove lavori trovi tante modalità differenti di lavorare, dall’approcciarsi con il cliente, al servizio, alle coccole per farlo sentire il più importante possibile senza escludere la parte più importante di tutte, l’interscambio di idee, punti di vista e momenti di vita.

D: Qual è il cocktail a cui sei più legata e perché?

R: Definire un drink alla quale io sono molto legata, mi risulta in realtà molto difficile, dato che ogni drink ha i suoi momenti, ha i suoi volti e quelle sensazioni date in quel preciso momento.
Però tra tutti spicca assolutamente un drink dedicato ad una mia carissima amica e collega, creato su misura per lei. Si chiama “Una bastarda affumicata”.
Lo so, il nome non promette niente di buono, ma vi assicuro che vi sorprenderà. La base è una vodka molto delicata, addolcita con una mostarda di mele cotogne, succo di olive e un tocco di paprika affumicata, il tutto stirrato e versato in Coppa.

una bastarda affumicata

D: Quanto è importante il ghiaccio nei tuoi cocktail?

R: Il ghiaccio per i drink è fondamentale. Mi aiuta sicuramente a dare la giusta diluizione senza eccedere e soprattutto mi aiuta a mantenere la giusta temperatura di un drink, avendo così una qualità del drink sicuramente costante nel tempo.

valeria pieri

Grazie Valeria!